AllertaPrivacy.it

Come scaricare torrent in maniera anonima?

Come scaricare torrent in maniera anonima?

Non serve una laurea in ingegneria per scaricare file torrent, tutti sono in grado di farlo con pochi semplici passi. Tuttavia, scaricare da torrent con la sicurezza dell’anonimato richiede un piccolo sforzo aggiuntivo, ma ne vale la pena! In molti paesi, scaricare il file che avete trovato su siti come The Pirate Bay è un’attività illegale, e potrebbe comportare serie conseguenze se veniste colti sul fatto mentre scaricate un file torrent protetto da copyright. Pertanto, oggi ci concentreremo su come scaricare torrent in maniera anonima, proteggendo la vostra sicurezza.


Vai su ExpressVPN
Scaricate torrent in maniera anonima con ExpressVPN

Approfittate di questa offerta esclusiva, e godetevi la maniera migliore di scaricare i vostri torrents.

Come scaricare torrent in totale anonimato?

Scaricare con torrent senza essere pizzicati richiede gli strumenti giusti, e tali strumenti devono essere impostati nella maniera giusta, perché la cosa più importante non è cercare i file torrent che ci interessano, ma nascondere il proprio indirizzo IP. Basta che un’impostazione sia disabilitata perché il vostro indirizzo sia visibile ad altri utenti. Vediamo quindi come scaricare torrent senza rischi.

Client Torrent

Prima di tutto vi servirà un software per aprire i file con estensione torrent, che possono appunto essere aperti e scaricati solo con un client Torrent. Ci sono svariati motori di ricerca torrent a disposizione, ma ci concentreremo su questi tre: qBittorrent, Transmission e Deluge.

qBittorrent

qBittorrent è una copia open-source di uTorrent, praticamente un client uTorrent modificato, ma senza quei noiosi spot pubblicitari. Pertanto, questo client sarà adatto a chi abbia usato uTorrent in precedenza, e cerchi qualcosa di nuovo ma familiare.

Transmission

Fino a poco tempo fa, Transmission non era disponibile per Windows, ma finalmente ha ampliato la propria scelta di sistemi operativi per includere quello Microsoft. Si tratta di un client Torrent leggero e semplice, e se volete svolgere attività come scaricare torrent in totale anonimato, Transmission è per voi!

Deluge

A dispetto della sua leggerezza, Deluge offre svariate funzioni, senza alcun tipo di compromesso in termini di qualità.Con Deluge, gli utenti BitTorrent possono aggiungere dei torrent privati e configurare le modalità di utilizzo della banda, il tutto con un’interfaccia web molto intuitiva e di facile uso. E se per caso manca una funzione, la si può sempre aggiungere con un plugin.

Scaricare file Torrent con una VPN

Dopo aver installato il vostro client torrent, è consigliabile abbonarsi ad un servizio VPN, molto più sicuro di un proxy. Grazie al Virtual Private Network potrete rendervi conto che il download sia sicuro ed anonimo. Chi desideri scaricare dei torrent senza una VPN potrebbe ritrovarsi ad essere il capro espiatorio di una truffa online che usi il suo indirizzo IP, non reso anonimo.

Potete trovare informazioni più dettagliate in questo articolo sui migliori VPN, mentre più in basso potrete vedere una lista dei migliori VPN torrent sicuri ed affidabili che vi permetteranno di scaricare in totale sicurezza anche svolgendo attività “a rischio” come scaricare film torrent.

Velocità di download

Visto che si parla di come scaricare torrent senza essere colti sul fatto, è importante scaricare velocemente, ma soprattutto che scaricare torrent avvenga in totale anominato.

Quindi, il vostro fornitore VPN deve permettervi di scaricare torrent illimitati, assicurandovi al contempo una velocità massima adeguata, altrimenti potrebbero volerci ore per il download del file che cercavate!

Un’altra funzione importante per una VPN è la capacità di bypassare il blocco P2P. La maggior parte dei fornitori di servizi internet rallenta appositamente la velocità di connessione quando si accede a siti torrent, mentre usando una VPN, il vostro ISP non sarà in grado di identificare il tipo di traffico, e potrete usare tutta la vostra banda per csaricare file torrent in maniera anonima e rapida.

Torrent-friendly

I fornitori di VPN possono permettere o meno di scaricare file torrent, visto che la rete è la loro e sono loro a rischiare denunce per violazione del copyright a causa dei contenuti che voi scaricate. Quindi è importante accertare quale sia la policy del vostro fornitore in tal senso.

Evitate di scaricare file torrent con un servizio VPN non adatto, perché potreste finire per danneggiare la vostra sicurezza e privacy. Potrebbe essere lo stesso servizio VPN ad inoltrare le vostre informazioni ai troll del copyright, l’esatto opposto delle vostre intenzioni iniziali.

Alcuni servizi VPN come CyberGhost offrono addirittura dei profili con impostazioni già fissate, per rendere più semplice trovare file e scaricarli in maniera del tutto anonima.

Nessuna registrazione delle vostre attività

Da ultimo, è importante scegliere un servizio VPN che non registri le vostre attività. Perché? Per evitare il rischio che il vostro fornitore mantenga un registro dei siti visitati e delle attività effettuate, e che tale registro finisca nelle mani sbagliate. Con una VPN che mantiene un log, potreste essere protetti, ma i vostri dettagli potrebbero finire nelle mani di chi detiene il copyright.

Quindi, scegliete una VPN con una “no logging policy“, in modo che nessuna attività sia visibile e la vostra privacy sia completamente protetta.

VPN consigliate per torrent

Siti torrent consigliati

Ok, ora avete un client torrent e un abbonamento VPN, siete pronti a partire. Se non vedete l’ora di cercare files e cliccare sul magnet link per scaricarli, è il momento di far partire la vostra VPN, in modo da nascondere il vostro IP visitando siti per il download di files torrent, relativi forums e quant’altro. Ricordate di nascondere SEMPRE il vostro indirizzo IP, perché se da una parte è vero che scaricare torrent in maniera anonima richiede poco sforzo, bisogna navigare in maniera “coerente”: nascondere il proprio IP quando si scarica un file ma renderlo pubblico quando si visitano siti collegati non ha senso, meglio tenere la connessione VPN sempre attiva.

Certo, è possibile trovare siti per scaricare torrent che indicizzano i files disponibili, ma non è facile trovare un sito affidabile, visto che molti chiudono ben presto per violazione del copyright. Quindi diamo un’occhiata a tre tra i siti più popolari, ma attenzione, gli indirizzi potrebbero cambiare da un momento all’altro…

katcr.to

Kickass Torrent è tornato!!! I files che cercate saranno molto probabilmente disponibili qui, e ci sono abbastanza seeders da farveli scaricare rapidamente. Inoltre, i torrents sono presentati in maniera molto chiara ed il forum è generalmente molto attivo.

extratorrent.cc

ExtraTorrent è uno dei più grandi indici BitTorrent, in diretta concorrenza con Kickass Torrent. Il loro sito è semplice da usare e molto dettagliato, sembra esser stato progettato in maniera approfondita, e vi porta direttamente dove vi serve: a scaricare file torrent!

thepiratebay.org

The Pirate Bay è diventato talmente famoso che anche chi non usa scaricare torrent ne ha sentito parlare. Spesso se ne sente parlare sui media tradizionali per via del continuo gioco di “guardie e ladri” con le autorità. Tuttavia, pur cambiando spesso indirizzo, è sempre una grande fonte di files torrent!

Come scaricare torrent in maniera sicura

Siamo quasi alla fine, ma vi consigliamo di prendere alcune precauzioni aggiuntive, assicurandovi che il vostro client VPN sia impostato correttamente, altrimenti potreste pensare che il vostro IP sia nascosto quando in realtà non lo è…

Proteggetevi contro i leaks DNS

Prima di tutto, vi consigliamo di leggere ed informarvi su cosa sia un DNS leak, perché è un concetto non semplicissimo da afferrare. In breve: il vostro client torrent potrebbe inviare delle richieste di connessione al di fuori del tunnel della connessione VPN, richieste che potrebbero essere inviate “in chiaro“, dal vostro indirizzo IP originale, quindi potenzialmente visibili.

Quindi, dovrete abilitare la funzione anti-DNS leak (o DNS leak protection), una funzione supportata da tutte le VPN da noi raccomandate per scaricare file torrent. Una volta abilitata, tutto il vostro traffico viaggerà tramite il tunnel VPN.

Fate comunque attenzione che non ci sia un leak IPv4, e assicuratevi che sia abilitata anche la protezione contro il leak IPv6 (o Disable IPv6). Alcune VPN offrono due opzioni, state attenti! Se disabilitate IPv6, sarete anche protetti contro eventuali leaks Teredo.

Attivate il Kill Switch

Gli inconvenienti possono sempre accadere. Immaginate di essere fuori casa mentre state scaricando un torrent tramite VPN, e la vostra connessione salta per qualsiasi motivo. A quel punto il vostro sistema operativo inoltra i dati sulla normale connessione, con le impostazioni standard… ovvero, il vostro computer inizia a scaricare torrent con il vostro indirizzo IP!

Per prevenire rischi legati a un tale evento, molte VPN hanno una funzione chiamata Kill Switch o Network Lock. Una volta abilitata tale funzione, il vostro software VPN tiene d’occhio la vostra connessione, e se la stessa dovesse cadere, tutto il vostro traffico internet sarà bloccato, fino a che la connessione VPN non sia ripristinata.

Controllate che sia tutto a posto

Ora avete tutto quel che vi serve, e tutte le impostazioni sono pronte. Ma siete sicuri di essere completamente anonimi? A tale scopo, vi consigliamo un piccolo test per verificare che il vostro indirizzo IP non sia pubblico, visitando IPLeak. Se vedete il vostro indirizzo IP o quello del vostro fornitore internet, avete un leak DNS! Ma anche se non lo avete, potrebbe non essere abbastanza.

Dovete scavare un po’ più a fondo. Scorrete fino a “Torrent Address Detection” per controllare che il vostro client torrent non riveli il vostro indirizzo IP. Seguite le istruzioni dal menu a tendina e aspettate i risultati.

Se dovesse apparire il vostro IP o quello del vostro fornitore, dovete impostare la vostra VPN correttamente. Contattate il vostro fornitore di servizi VPN in tal caso, per assicurarsi che il problema non sia sulla loro rete.